Archivio per l'etichetta ‘vittoria

Allievi 1994 Campioni d’Italia: le immagini   1 comment


Leggi il seguito di questo post »

A94, Trapani battuto 3a0: la Tritium è Campione d’Italia   Leave a comment

Leggi il seguito di questo post »

G98: Non è un sogno, la Tritium si impone in casa della Juventus   2 comments

Leggi il seguito di questo post »

La Lombardia di Verga conquista il 50° Torneo delle Regioni   Leave a comment

Leggi il seguito di questo post »

G96: Tritium-Pergocrema (3-0): le immagini   Leave a comment

Ecco le immagini della rotonda vittoria per 3-0 dei Giovanissimi Regionali Professionisti 1996 di mister Macaro contro il Pergocrema. L’obiettivo è, come al solito, quello di Rino Tinelli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tritium-Renate (2-0): le interviste   Leave a comment

Stefano Vecchi (all. Tritium): Abbiamo rischiato qualcosa nel primo tempo, pur creando buone occasioni. La partita era giocata a viso aperto da entrambe le squadre, poi siamo stati bravi e fortunati a passare in vantaggio per primi. Incontravamo una squadra che veniva da 9 partite senza sconfitte. Quindi all’inizio era naturale fare un po’ fatica. Nel secondo tempo, invece, la gestione della gara è stata perfetta. Abbiamo gestito il vantaggio con il gioco, proponendo l’azione in modo costante. Nelle ultime partite questo era un po’ mancato. Portiamo a casa tre punti importantissimi, arrivati in un turno piuttosto favorevole, visti i risultati. Siamo in testa, siamo soddisfatti, ma abbiamo anche avversari che devono recuperare partite. Con questi risultati, allunghiamo ancora sulla sesta, l’ultimo posto valido per i playoff che restano il nostro obiettivo. Il merito comunque è di un gruppo dal valore assoluto. Oggi avevamo tre assenze importanti (Dionisi, squalificato; Bortolotto Enrico e spampatti, infortunati ndr), ma chi è ritornato titolare ha tenuto il livello molto alto. Abbiamo ottime variabili in tutti i ruoli e oggi i vari Teso, Vecchio e Chimenti lo hanno ancora dimostrato.
Dario Teso (difensore Tritium): Ci aspettavamo una squadra aggressiva, che già dal riscaldamento ha tenuto a far vedere la sua carica. Le difficioltà iniziali erano dovute soprattutto al loro pressing alto. Siamo abituati a cominciare l’azione in tranqullità e il loro agonismo ci ha costretti a cercare i nostri attaccanti oltre il centrocampo. Nel secondo tempo, invece, abbiamo preso in mano il gioco senza rischiare più nulla. Il merito è di questo gruppo splendido. Chi gioca meno si sente sempre protagonista di qualcosa, aldilà del buon momento sportivo. ed è questa la nostra forza. Oggi rientravo da titolare dopo tante partite e credo di aver dato il mio contributo. Il nostro obiettivo rimane sempre quello di mettere in difficoltà il mister con buone prestazioni. Il gol? Sono molto felice. L’ho visualizzato subito. E’ stato la ciliegina sulla torta di una giornata splendida.
Simone Boldini (all. Renate): Abbiamo iniziato la partita con l’atteggiamento giusto, ma la cattiva gestione di due episodi ci è stata fatale. Andare in svantaggio su un campo stretto come questo, rende difficile recuperare con una manovra ordinata. La Tritium, nonstante le assenze, si è dimostrata una squadra di qualità. Esterni veloci e due attaccanti esperti e scaltri nel procurarsi quei calci piazzati che alla fine si sono rivelati decisivi. Il nostro momento? Siamo in emergenza. Oggi Brignoli non era in buon condizioni e l’infortunio di Cortinovis (sospetta distorsione del ginocchio destro ndr) arriva a complicare le cose in un momento delicato. Mercoledì recuperiamo a San Giusto Canavese. Dobbiamo fare risultato, nella speranza, da qui in poi, di non perdere altri giocatori importanti.
Manuel Monzani

Vecchi: «L’obiettivo è un piazzamento nei primi cinque posti»   4 comments

Stefano Vecchi (all. Tritium): Per spiegare questa partita diventa utile spiegare la nostra settimana. Tra infortuni, acciacchi e attacchi influenzali, non siamo mai riusciti a lavorare a gruppo compatto. Abbiamo recuperato in extremis alòcuni giocatori importanti, ma un calo del secondo tempo era inevitabile. Anche per questo i 3 punti di oggi sono oro. Il Montichiari si è dimostrata una squadra organizzata e di temperamento, che ha sfruttato una brillantezza migliore per metterci in difficoltà anche in inferiorità numerica. A noi resta un primo tempo ottimo, dove abbiamo avuto il demerito di non chiudere la partita. Nel secondo è mancata soprattutto la lucidità per sprecare di meno in disimpegno e mettere al sicuro il risultato in almeno due contropiedi in superiorità. I nostri obiettivi? E’ naturale che in questa posizione, a questo punto della stagione si può puntare in alto. Ora il traguardo è un piazzamento nei primi cinque posti, ma un pensiero alla vittoria del campioanto è giusto farlo. Serve il supporto di tutti. Giocatori, società e pubblico. Oggi ho rivisto con piacere tanta gente sugli spalti. I tifosi sono una parte troppo importante della nostra realtà. Abbiamo bisogno del 100% anche da loro, poi potremo pure sognare.
Claudio Ottoni (all.Montichiari): Nonostante la sconfitta, non posso che fare i complimenti alla mia squadra. Abbiamo subito un gol su errore banale in disimpegno. Grazie a Brignoli siamo riusciti a superare dieci minuti difficili dopo lo svantaggio, poi l’espulsione di Filippini ha reso la nostra partita ancora più difficile. Nel secondo tempo, invece, la reazione è stata davvero di valore. L’inferiorità numerica non si è mai notata. E siamo riusciti a creare anche un paio di situazioni importanti nell’area della Tritium che ci avrebbero fatto meritare il pareggio. Ora cerchiamo di costruire il nostro cammino per la salvezza. Il prossimo mese incontreremo avversari difficili, con cui speriamo di ripetere i risultati dell’andata. Da marzo, il calendario ci metterà di fronte avversari alla nostra portata. Quello sarà un momento decisivo, in cui dovremo sbagliare il meno possibile.
Enrico Bortolotto (centrocampista Tritium): E’ stata una settimana problematica. Io stesso ho avuto problemi di lombalgia e ho recuperato giusto in tempo per la partita e nel secondo tempo, come un po’ per tutti, s’è visto. Sapevamo che il Montichiari ci avrebbe messo in difficoltà con la sua determinazione, ma sinceramente la loro condizione fisica mi ha stupito. Il campionato? Sarebbe stupido nascondersi ora. Vogliamo uno dei primi cinque posti, perchè il girone d’andata ci ha dimostrato che siamo superiori a tante squadre del nostro girone. Come si dice, ora che siamo in ballo è giusto provare a ballare.
Manuel Monzani
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: