Faticaccia Savona: lo 0-0 vale il primato solitario   3 comments


TRITIUM CALCIO 1908 0
SAVONA 1907 F.B.C. 0

Marcatori: –
.
TRITIUM CALCIO 1908 (4-4-2): Pansera; Martinelli (53′ Fondrini), Teso, Dionisi, Riva; Floriano (71′ Bortolotto R.), Vecchio, Di Ceglie, Chimenti (53′ Bortolotto E.); Sinato, Lenzoni. (a disp. Sacchetto, Valtulini, Malgrati, Corti) All. Vecchi
SAVONA 1907 F.B.C. (4-4-2): Nicastro, Candolini, Di Leo, marconi, Mbida; Facchinetti Capuano, Garin, Mezgour (68′ Bottiglieri); Tarallo (84′ Cattaneo), Tedesco (76′ Ingari). (a disp. Cicutti, Praino, Briano, Buglio). All. Foschi
Arbitro: sig. Caso di Verona
Assistenti di linea: sig. Eminente di Legnano e sig. Regazzo di Treviso
Spettatori: 700 circa
Condizioni di gioco: Giornata piovosa e fresca. Campo in buone condizioni
Calci d’angolo: 3-1 per il Savona
Fuorigioco: 6-2 per il Savona
Ammoniti: Di Leo (S), Tedesco (S), Candolini (S), Teso (T)
Espulsi: –
Recupero: 1′, 4′
Trezzo sull’Adda (MI), 20 feb 2010 – TREZZO SULL’ADDA (MI), 20 feb 2011 – «Un ottimo pareggio». Mister Vecchi non è abituato ad accontentarsi. Ma le prime parole in sala stampa nel dopo partita non potrebbero descrivere meglio lo stato d’animo della Tritium di oggi. Perchè il Savona si è dimostrata squadra dura da scalfire. Senza diamanti in grado di brillare, ma con una doppia linea di roccia che i biancoazzurri hanno faticato a scalare. Per questo lo 0-0 può andare bene. Tra infortuni e squalifiche, il momento è particolare. E, in ogni caso, a parlare rimane la classifica. La sconfitta della Pro Patria e il pareggio della Pro Vercelli, ci lasciano in testa per la seconda domenica consecutiva. Niente male in un momento poco brillante.
In un Comunale piovoso come da tradizione, Vecchi sceglie Martinelli al posto di Fondrini per l’out difensivo di destra. Senza Daldosso (distorsione alla caviglia) e con Enrico Bortolotto appena recuperato in panchina, spazio alla diga di centrocampo Di Ceglie-Vecchio, con Chimenti a destra e Floriano a sinistra. In difesa, Teso vince il ballottaggio con Malgrati accanto al rientrante Dionisi. In attacco, confermatissimi, Lenzoni e Sinato. Il Savona si presenta in formazione tipo. Mezgour a sinistra e Facchinetti a destra, a sostegno della coppia Tarallo-Tedesco. Quattro, quattro, due e squadre a specchio, ma la partita inizia subito vivace.
Al 5′, Il Savona è subito pericoloso. Mezgour disorienta Martinelli e crossa di destro. Riva manca la respinta di testa e libera Facchinetti solo sul secondo palo. Lo stop di petto dell’esterno ligure è difettoso e il tiro seguente arriva docile tra le braccia di Pansera. Cinque minuti e ancora un brivido. Rimessa lunga di Mbida dalla sinistra. Pansera abbandona i pali, ma manca la presa. La palla arriva per la seconda volta a Facchinetti che, sul disturbo di Riva, manca ancora l’impatto felice.La fisicità del Savona fa la differenza, ma al primo attacco la Tritium ha l’occasione migliore della partita. Riva calcia di sinistro dal limite. La palla deviata premia l’inserimento di Lenzoni che sfila Nicastro e rimette in mezzo. Chimenti si alza, la porta è spalancata, ma la schicciata di testa è sbilenco e finisce sul fondo.
La manovra del Savona cresce di volume, mentre la Tritium è costretta al lancio su Sinato e Lenzoni in mancanza di un solido geometra centrale. Il copione recitato con il Renate però, non funziona. Perchè Di Leo e Marconi sono forse i savonesi migliori. E perchè l’avversario ha qualità da vendere. Al 25′ Tarallo si libera spalle alla porta di Teso. Il suo destro dal limite dell’area è un missile. Pansera si salva con i pugni. Al 43′, Capuano batte dalla destra. Sul secondo palo, Di Leo impatta sopra Sinato verso il centro della mischia. Dionisi respinge, gli avversari protestano per un fallo di mano, ma la palla arriva sui piedi dolci dell’argentino Garin che piazza a giro sul palo destro. Pansera è splendido a volare in respinta e a conservare il risultato per un intervallo di riflessione.
Nel secondo tempo, Vecchi pazienta cinque minuti, poi decide per la risposta offensiva. Via la catena destra Chimenti-Martinelli, dentro Enrico Bortolotto e Fondrini, per dare più spinta sulle fasce, mai così bloccate. Al 62′ il cambio potrebbe già dare i suoi risultati. Enrico Bortolotto legge al meglio un velo di Facchinetti e riparte con il solito passo verso l’area savonese. Al limite serve Sinato, ma l’azione sfuma, nonostante la superiorità favorevole. La partita raggiunge l’equilibrio nella parte centrale. A quel punto i due tecnici scelgono la fantasia. Vecchi si gioca l’ultima carta con Roberto Bortolotto al posto dell’incerottato Floriano (botta al naso). Foschi prova con il mancino argentino di Bottiglieri per Mezgour.
Piedi buoni, nell’agonismo totale. Il ragionamento è lo stesso. Ma la partita ormai vive di tensione agonistica e le squadre tendono a rischiare molto meno. Il Savona dà la sensazione impalpabile di essere sempre padrone della partita, ma l’intensità non è certo quella del primo tempo. E al 78′ la Tritium ha una seconda grande occasione. Roberto Bortolotto rompe un tempo di gioco e parte sulla destra. Il suo cross basso trova Sinato che blocca nel cuore dell’area per l’accorrente Enrico Bortolotto. La coordinazione in velocità è problematica e il colpo di interno destro della freccia veneta si spegne tra le mani di Nicastro. Passa qualche minuto e sull’ennesima uscita in pressing, Vecchio sente tirare l’adduttore destro. La Tritium è in 10. Con il numero 4 che si trascina per il campo, il Savona tenta il tutto per tutto. E’ l’85′. Mbida crossa dalla sinistra. La difesa trezzese respinge come può. Al limite dell’area si ripresenta ancora Garin che questa volta sceglie la potenza. Teso si oppone a corpo morto e devia con una giocata che è un po’ il simbolo della partita. Poi Caso fischia tre volte. Questa volta, può anche andarci bene così.
Manuel Monzani
Annunci

3 risposte a “Faticaccia Savona: lo 0-0 vale il primato solitario

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Non riescro ad iscrivermi sul nuovo sito…mi esce una strana finestra e mi chiede una password.

  2. Ma le foto della partita non vengono più fatte?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: