Anche la Tritium ha il suo Niño Maravilla   1 comment

Brevilineo e rapido. Come Alexis Sanchez, l’ala cilena dell’Udinese. Roberto Floriano è la rivelazione biancoazzurra di questa prima parte di stagione. Le due reti e le prove convincenti nelle ultime partite di campionato hanno messo in mostra le importanti qualità di questo giovane, alla sua prima esperienza nel mondo dei professionisti.
Roberto, come valuti il tuo girone d’andata?
Abbastanza bene. Io provengo da un campionato di serie D con la Colognese, quindi ho avuto bisogno di un po’ di tempo per ambientarmi. La squadra sta andando bene. Nessuno di noi si aspettava un secondo posto in classifica.
Quali sono state le tue difficoltà maggiori?
Il cambio di categoria ha richiesto nuove situazioni in campo e fuori, a cui non ero abituato. Tutto è stato molto stimolante. All’inizio avevo paura di incontrare difficoltà di inserimento in un gruppo così solido e unito, capace di vincere il campionato di serie D con 20 punti di margine. Per fortuna, invece, sono stato accolto bene e mi sono abientato più velocemente di quanto pensassi.
Sei soddisfatto del tuo minutaggio?
Sono soddisfatto del mio impiego. Nelle ultime 6-7 partite ho giocato molto e spero di poter continuare così.
Quali sono le tue ambizioni?
Sono contento per come stanno andando le cose. Non ho ambizioni particolari a livello personale. Vivo alla giornata. Spero che la squadra riesca a raggiungere almeno i play-off. Sarebbe un ottimo risultato.
Magari con Floriano titolare.
Sicuramente è l’obiettivo di ogni giocatore. Io devo solo pensare a continuare a lavorare. Poi il mister deciderà chi schierare in campo. Quando sono arrivato alla Tritium sapevo di trovare una squadra collaudata, in cui almeno inizialmente non sarei partito titolare. Ultimamente però ho avuto diverse occasioni per mettermi in mostra.
Nelle ultime due stagioni hai raggiunto la doppia cifra come gol. E’ un obiettivo possibile anche quest’anno?
L’anno scorso ho potuto raggiungere quota dieci gol perchè giocavo in un 4-3-3 che mi consentiva di arrivare al tiro con più frequenza. Con il 4-4-2 di quest’anno sarà più difficile ripetermi. Finire il campionato con 5 gol sarebbe comunque un buon risultato.
Insomma, tre punte e tutti all’attacco.
Sinceramente il 4-3-3 è il modulo che mi piace particolarmente. Mi piace il gioco offensivo, ma mi sacrifico molto volentieri anche in fase difensiva per il bene della squadra.
Meglio giocare come esterno destro o sinistro?
E’ indifferente. Certo a sinistra ho la possibilità di rientrare è andare al tiro con il destro, ma anche a destra mi trovo bene.
Meno gol ma più assist.
Questa disposizione in campo sicuramente può favorire un maggiore numero di assist. Mettere i compagni in condizione di fare gol per me è una soddisfazione pari a quella di segnare.
E in serie A? In quale giocatore ti riconosci?
L’altro giorno guardavo Milan-Udinese con Enrico (Bortolotto ndr). Mi ha fatto notare che il mio modo di giocare ricorda molto quello di Sanchez dell’Udinese. Lui è uno che segna e aiuta in fase difensiva. Come piace a me.
Luca Rappazzo
Annunci

Una risposta a “Anche la Tritium ha il suo Niño Maravilla

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Io ho visto questo giocatore dal vivo e posso dire che anche in serie A ci starebbe bene………….
    E’ un fenomeno………….si come sanchez………….
    Se continua così e qualcuno lo vede, questo potrebbe essere l’anno di lancio per categorie superiori………….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: