Vecchi: “Da 2-0 a 2-3 senza capire perchè”   5 comments

BUSTO ARSIZIO (VA), 12 nov. 2010 – Non può essere felice mister Stefano Vecchi nella sala stampa Dello stadio “Speroni”. Ma l’analisi è come al solito lucida: «Non ci siamo accorti di essere andati sul 2-0. Non ci siamo accorti di perdere 3-2. Il vantaggio iniziale non era meritato. Nei primi minuti la Pro Patria ha creato di più. Siamo stati fortunati sull’episodio dell’espulsione e del rigore. E molto bravi nello sfruttare l’unica azione buona per il raddoppio». E poi cos’è successo? «Nel secondo tempo in dieci minuti ci siamo trovati sotto, senza un preciso demerito visto che le loro reti sono arrivate su una prodezza di Ripa e due calci piazzati. E’ la prima rimonta del genere in due anni di gestione. E’ giusto che ci riflettiamo, ma può succedere, soprattutto a una squadra al primo anno di categoria. Il paradosso è che, una volta tornati in parità numerica (dopo l’espulsione di Enrico Bortolotto ndr), siamo tornati a fare la partita. Tutto questo non deve far dimenticare che abbiamo incontrato la squadra più forte e attrezzata del campionato. La crisi societaria della Pro Patria? E’ stato senz’altro un fattore per la loro rimonta».
L’allenatore della Pro Patria, Raffaele Novelli, non può fare a meno di analizzare il momento societario: «Il segreto del nostro successo? Giocatori orgogliosi che amano il loro lavoro, anche se non riconosciuto da qualcuno. I ragazzi si stanno applicando con professionalità e spirito di gruppo unici. Nella solitudine e nell’abbandono della società è iniziato qualcosa tra noi, tra i tifosi, tra tutto l’ambiente. Vogliamo dare continuità a una grande storia calcistica, perchè un giorno di quella storia faremo parte». Ma da dove viene la carica di questa squadra (da quattro mesi senza stipendio e con la prospettiva di 3 punti di penalizzazione ndr)?: «Siamo gruppo dipendenti. Lì sta la nostra forza. Oggi siamo andati in svantaggio in modo ingiusto, con un arbitro che ha complicato le cose da subito. La Tritium è una squadra di grande qualità, di grande organizzazione, che gioca in ampiezza. Una delle squadre migliori che abbiamo visto, con un mister preparato e un mix tra giocatori giovani ed esperti. Siamo stati bravi a non mollare e a riversare sul campo tutta la frustrazione di queste settimane. Questa volta in senso positivo».
Manuel Monzani
Annunci

5 risposte a “Vecchi: “Da 2-0 a 2-3 senza capire perchè”

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Abbiamo fatto 2 gol spaventando tutti e rischiando di vincere su un campo difficilissimo, voglio vedere quante altre squadre saranno in grado di farlo.

    La Pro Patria l’aspettiamo al ritorno a Trezzo!!
    Complimenti avanti così TRITIUM e alla prossima!!

  2. Al netto dei primissimi minuti, il primo tempo mi è sembrato assolutamente positivo (son più ottimista del mister 🙂 ). Soprattutto mi è piaciuta una certa fase di gestione del possesso, tranquilla, fluida e ampia che mandava a vuoto i loro tentativi di pressing e ci permetteva di condurre senza rischiare (oltre che ad essere molto piacevole). Concordo sul fatto che i 3 gol presi, sono stati una combinazione di fattori (bravura loro/pasticci nostri/fortuna) difficilmente ripetibile e sottoscrivo in pieno il pensiero del loro allenatore. Tra Coppa Italia e ieri si è vista chi è la squadra migliore.
    Migliore in campo nettamente Enrico… ad ogni accelerazione lasciava qualcuno sul posto e squarciava in due la difesa avversaria… il nostro Cristiano Ronaldo!!!!
    Piccola postilla… quanto mi piacerebbe vedere Cristian titolare lì davanti….

    Ciao

  3. Come combinazione di fattori aggiungerei anche l’arbitraggio
    un pò troppo “approssimativo” secondo solo a quello contro la Canavese.
    Speriamo che le squalifiche siano ridotte ad una sola giornata.
    Con la Pro ci rifaremo nel girone di ritorno, ora sotto con il Rodengo Saiano.

    Forza Tritium

  4. Ho atteso di avere la mente fredda per scrivere quello che ho visto e provato Domenica in tribuna a Busto Arsizio durante Pro Patria-Tritium.
    Sono uscito dallo stadio con la testa alta, come tifoso Tritium
    Ho visto una squadra che ha giocato alla grande ed ha perso.
    Ho visto una squadra che ha vinto, sfruttando l’esaltazione di un certo lasso di tempo.
    Ho visto tanta paura in tribuna da parte dei tifosi Bustocchi, trasformatasi sul 3-2, da parte di molti di loro, in cattiveria, parolacce ed improperi verso i nostri beniamini, tanto più forti ed arroganti quanto grande è stata la paura passata e che ancora si manifestava nell’ultima mezz’ora di partita quando i ns. hanno ripreso in mano l’incontro.
    Ho visto un loro giocatore camminare volontariamente sulla testa di Daldosso a terra, e la palla non essere buttata fuori dal campo e giustizia divina ha voluto che questo giocatore segnasse il loro 2° gol.
    Poi ho pensato di non invocare la giustizia divina in quanto la Domenica pomeriggio sono tanti i campi di gioco da tenere sott’occhio, oppure altre e più importanti sono le cose a cui Lui deve dedicarSi.
    Ho capito ed apprezzato le parole del loro Mister che ha evidenziato i ns. meriti ed al quale auguro di risolvere le controversie societarie di tutto il team.
    Ho provato gratitudine nel vedere il comportamento dei nostri giocatori, nessuna scenetta, ammonizioni ed espulsione che posso dichiarare senza timore di smentita, dovuti ad interpretazioni arbitrali alquanto ” sotto stress”.
    Gli arbitri anche a questo dovrebbero allenarsi.
    Per crescere con la ns. squadra, anche noi tifosi Tritium qualcosa di meglio possiamo fare quando andiamo in certi stadi di grande blasone, eravamo senz’altro più di un centinaio, se fossimo stati tutti vicini avremmo potuto sostenere con più coraggio la ns. squadra, pensando solo ad incoraggiare i nostri, lasciando perdere gli avversari.
    Personalmente sono stati 3 punti persi che non mi pesano,
    ho visto dare tutto dai ragazzi e di questo li ringrazio tanto.
    Non voglio dare alibi ai ns. eroi (è la cosa peggiore da dare ad un giocatore ma in generale ad ogni uomo perchè su un alibi rischiamo di sederci) ma ancora grazie per una prestazione così, in tutte le sue sfaccettature, dopodiché migliorare sempre si può.
    Forza Tritium che Domenica è di nuovo dura.
    Un saluto Emilio

  5. E’ stata una grande squadra con un grande cuore. Abbiamo perso per l’inesperienza e anche per gli errori del mister, il mister è molto bravo, ma domenica ha sbagliato, vinci 2-0 e non puoi iniziare il II tempo come hai finito il primo, cambi modulo, cambi giocatori, ma non devi dare punti di riferimento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: